IMG-20190607-WA0000

TG dell’Ecologia-L’inquinamento e il nostro contributo per salvare l’ambiente

Tg dell’ecologia – Il nostro breve video educativo sull’Inquinamento e uno dei nostri contributi come scuola primaria per salvare l’ambiente: l’Orto in bottiglia e in cassetta con semi autoctoni; il rimboschimento bosco arso dall’incendio del 2017; il plastico del parco giochi con materiali riciclati.

Scuola Lombardo Radice di Sulmona (L’Aquila)

Al seguente link sarà possibile visionare il libro elettronico realizzato dagli alunni L. Di Mario e M. Cercone recante tutte le “Carte d’Identità del Seme Autoctono Abruzzese”, con semi, raccolte dagli alunni della Scuola Primaria Radice di Sulmona: https://www.storyjumper.com/book/inde… di Valentina Salvini e Luna Silvano.

Una proposta per la valorizzazione della nostra scuola e del nostro territorio, nella più ampia attenzione allo sviluppo sostenibile. I.C. Radice Ovidio di Sulmona –

Il progetto “Un Bosco, un Orto e un Parco per il Morrone” nasce dall’esigenza di creare un movimento di cittadinanza attiva anche da parte dei più piccoli, nei confronti delle nostre montagne e riqualificare a fini culturali e turistici una realtà in forte abbandono a causa delle scarse risorse economiche presenti sul territorio. Tale deterioramento si è verificato soprattutto in seguito al terremoto del 2009 che ha colpito il nostro capoluogo, l’AQUILA, e che ha determinato l’inagibilità di quasi tutte le scuole di Sulmona che tuttora sono ospiti in spazi non appositamente nati per accogliere delle scuole ma solo, per forza di cose, riadattati a questo scopo. Dopo il terremoto avvenuto del 2009 , altro momento delicato e distruttivo per la città di Sulmona si è verificato nell’agosto del 2017 quando ettari di bosco del Parco Nazionale della Maiella sono andati bruciati a causa di incendi dolosi che hanno lambito un sito d’interesse storico e culturale come gli Scavi del Santuario di Ercole Curino e l’Eremo di Celestino V, il famoso Papa che, dopo il gran rifiuto, fece del Monte Morrone il suo Eremo. Il progetto “Un Bosco un orto e un Parco per il Morrone” si prefigge un triplice obiettivo: da un lato la riqualificazione dell’edificio che ospita provvisoriamente la nostra scuola, completamente in cemento, sprovvisto di qualsivoglia area verde con l’allestimento di un “orto / giardino didattico in cassette e in bottiglia con semi autoctoni”; per un altro verso il recupero e il riuso, in ottica di educazione all’ecologia e alla sostenibilità, di materiali come plastica e attrezzi in legno dismessi e, infine, il rimboschimento del Monte Morrone con la semina di ghiande autoctone iniziata all’interno della nostra scuola. Partendo dalla naturale curiosità che i bambini mostrano quando si parla delle proprie radici e dal fatto che nel cortile che ospita la nostra struttura mancasse proprio un pezzo di verde che desse quel tocco magico di colore e di allegria, abbiamo pensato di allestire un semenzaio poi divenuto orto . Ma all’ingresso c’era tutto cemento, così abbiamo pensato di portare della terra presa dai nostri giardini di casa e inserirla nelle vecchie cassette della frutta ridipinte e nelle bottiglie di plastica. Certamente, non saremmo mai andati a comprare dei nuovi vasi di plastica, vista l’emergenza ambientale in tal senso. Abbiamo quindi pensato di Recuperare tutta la plastica prodotta nel nostro plesso, utile alla creazione di vasi per il nostro orto didattico. Abbiamo poi chiesto, sia a casa, sia nei laboratori svolti a scuola, di decorare queste bottiglie, bottiglioni, bicchieri, piatti, posate e contenitori di plastica e il risultato è stato sorprendente. La creatività dei nostri alunni ha dato vita a dei manufatti coloratissimi e fantasiosi, nei quali sarebbero poi stati piantati dei semi. Semi per il nostro orto, sì. Ma il nostro orto lo volevamo ancora più speciale. Non solo un orto sostenibile, ma un orto che recuperasse le antiche tradizioni della nostra terra, che valorizzasse il prodotto tipico abruzzese e che facesse riflettere gli alunni sul chilometro zero.

IMG-20190607-WA0000IMG-20190607-WA0001IMG-20190607-WA0003IMG-20190607-WA0004